LAVORO – EMBRACO, CENTRELLA: VELOCIZZARE PERCORSO REINDUSTRIALIZZAZIONE

(DIRE) Roma, 24 apr. – “Il fatto che la sede di Riva di Chieri non sia inclusa nella transazione che ha portato oggi i giapponesi di Nidec a comprare Embraco purtroppo non mette al sicuro i 537 dipendenti dello stabilimento per il quale comunque Whirlpool prevede di cessare le attivita’ e terminare la produzione. E’ necessario, dunque, velocizzare il percorso di reindustrializzazione del sito perche’, al momento, e’ l’unico che puo’ dare prospettive ai lavoratori”. Cosi’ in una nota il Coordinatore nazionale Cisal Metalmeccanici, Giovanni Centrella, che auspica “significativi passi in avanti nella trattativa al Mise, gia’ dal prossimo incontro in calendario per il 17 maggio perche’, se e’ vero che ci sono gia’ tre aziende interessate ad insediarsi negli spazi di Riva di Chieri, occorre valutare subito quali possibilita’ si apriranno per i lavoratori Embraco”. “Ci auguriamo, inoltre- ha aggiunto il sindacalista- che il prossimo governo decida finalmente di affrontare con misure adeguate il problema delle delocalizzazioni perche’, giorno dopo giorno, azienda dopo azienda, stanno fortemente nuocendo all’occupazione nel nostro Paese”. (Com/Zap/Dire) 17:04 24-04-18 NNNN

Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail