ILVA, CENTRELLA: ANCORA NON CI SONO GARANZIE NECESSARIE PER ACCORDO

(DIRE) Roma, 10 mag. – “Non e’ questione di legittimita’ o meno dell’esecutivo dimissionario. Semplicemente, non ci sono ancora le garanzie necessarie per evitare che il polo siderurgico sia svenduto, che la situazione ambientale di Taranto resti irrisolta, che i livelli occupazionali non siano mantenuti e che le condizioni retributive dei lavoratori subiscano peggioramenti”. Cosi’ il Coordinatore nazionaleCisalMetalmeccanici, Giovanni Centrella, in merito alla rottura del tavolo di trattativa al Mise sulla bozza di accordo presentata dal governo per la cessione dell’Ilva ad Am InvestCo. Per il sindacalista “nonostante la mediazione del ministro Calenda, sarebbe stato comunque molto difficile raggiungere oggi un’intesa senza la imprescindibile ed auspicata apertura della societa’ ArcelorMittal sulle principali richieste del sindacato, in primis la garanzia occupazionale e salariale per tutti i 14mila lavoratori dell’Ilva e la continuita’ lavorativa per l’indotto. L’auspicio- conclude Centrella- e’ che le forze politiche che formeranno, si spera a breve, il nuovo Governo si impegnino a riavviare al piu’ presto il confronto, perche’ i mesi di negoziato gia’ trascorsi non possono essere tempo sprecato”. (Comunicati/Dire) 15:55 10-05-18 NNNN

Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail